Vincenzo Prelati (1899-1951)

Perseguitato politico e volontario antifascista alla Guerra di Spagna

http://www.castelbolognese.org/wp-content/uploads/2013/09/prelati_vincenzo.jpg (50523 byte)
Vincenzo Prelati

Vincenzo Prelati nacque a Castel Bolognese il 19 luglio 1899 da Carlo e Antonia Legabacchi. Si trasferì con la famiglia a Forlì nel 1907. Barbiere, emigrò poi all’estero nel 1924: fu in Belgio e in Francia. Nel 1932 veniva ricercato dall’OVRA (la polizia politica fascista). Proveniente da Nizza, si arruolò per la Guerra di Spagna a fine settembre del 1937 e appartenne alla Brigata Garibaldi, 1° Battaglione, 1a Compagnia. Partecipò alle battaglie dell’Estremadura, Caspe e dell’Ebro.

Nel maggio del ‘38 rimase ferito sull’Ebro e gli venne riscontrata la tbc. Rimpatriato in Francia il 10 ottobre 1938, fu ricoverato in sanatorio a Parigi sino alla fine di agosto del 1939. Dimesso dal sanatorio si arruolò volontario nell’Esercito francese. Arrestato a Parigi nel 1941, fu internato nel campo di concentramento delle Pourelles e in seguito condannato ai lavori forzati a vita. Liberato nel febbraio del 1945, ritornò in Italia e si stabilì a Roma, dove morì il 3 febbraio 1951.

Bibliografia:

ARBIZZANI LUIGI, Antifascisti emiliani e romagnoli in Spagna e nella Resistenza, Milano, Vangelista, 1980
Fotografia tratta dal sito dell’Istituto Storico Parri, fondo fotografico AICVAS (Associazione Italiana Combattenti Volontari Antifascisti di Spagna)
Alcuni dati anagrafici sono stati integrati da ricerche d’archivio di Andrea Soglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.