Stai visualizzando

Miscellanea

Via Garavini allagata

L’alluvione del 1959 a Castel Bolognese

E’ un evento forse meno famoso e disastroso dell’alluvione che seguirà nel 1966 (concomitante a quella di Firenze), ma anche l’alluvione del 5 dicembre 1959 per Castel Bolognese fu parecchio dannosa. Oltre ai guai causati in paese descritti nella cronaca parrocchiale di don Antonio Garavini qui di seguito pubblicata, l’esondazione …

1997: scavi via Garavini-Piazzale Brunelli (foto Grandi)

Quando le vecchie mura riemergono dal sottosuolo…

a cura di Paolo Grandi e Andrea Soglia Se una delle notizie castellane più “gettonate” dell’anno 2016 è stata quella del “ritrovamento” delle fondamenta della torre in piazza, già in passato, in occasione di altri lavori stradali svolti in paese, ci si era imbattuti in resti dell’antico castello senza che …

Via Garavini

L’alluvione del 1966 a Castel Bolognese

Se dell’alluvione di Firenze, di cui ricorre il cinquantesimo anniversario, tutti avranno sentito parlare, molti fra i più giovani ignoreranno che tra i giorni 3 e 4 novembre 1966 in realtà ci furono tante alluvioni, una quelle quali colpì direttamente Castel Bolognese. Quell’autunno vide piogge persistenti su diverse aree italiane, …

casa_patuelli

Il “fiumanone” del 1842 a Castel Bolognese

di Andrea Soglia Se a Faenza l’alluvione del 13-14 settembre 1842 è passata alla storia per il crollo dello storico ponte delle due torri, i suoi effetti a Castel Bolognese oggi sono totalmente sconosciuti a tutti e sfuggiti o quasi ai libri di storia locale finora pubblicati. Il fortunoso ritrovamento …

Le passerelle sul Senio tra Biancanigo e la Pace

di Paolo Grandi Fino a non molto tempo fa nel tratto di fiume compreso tra Biancanigo e il Ponte del Castello esistevano tre passerelle che servivano alle popolose frazioni faentine di Celle, Casale, Pergola e Pideura per attraversare il Senio e raggiungere Castel Bolognese, molto più vicina per loro rispetto …

Il carretto della Murina

di Paolo Grandi Il suo nome è Anna Negrini anzi Domenica per colpa del babbo che si sbagliò davanti all’Ufficiale di Anagrafe ma questa è un’altra storia, però tutti i castellani la conoscono per Anna di Purz. Come è noto, il soprannome si tramanda col diminutivo di padre in figlio …

In gita con la Murina

di Paolo Grandi “Vai in gita? Viene la Murina? Allora vengo anche io, mi vado a segnare”. A Castello era facile ascoltare discorsi come questi prima di una gita perché avere Anna Negrini nel gruppo era un divertimento assicurato che triplicava se con lei venivano anche Tino Biancini (Tino d’Olga) …