Giuseppe Guidi nei carteggi di Gabriele D’Annunzio

Giuseppe Guidi, per il suo talento di smaltatore su rame, aveva colpito l’attenzione di Gabriele D’Annunzio che lo coinvolse nella preparazione di arredi per il Vittoriale. Al Vittoriale di Guidi esiste un nucleo di opere che per numero e qualità sono sufficienti a mettere in risalto la sua figura di artista. Nella residenza del poeta sono presenti ben 35 opere in rame smaltato, compresa la Via Crucis nelle singole 14 stazioni.

La presenza di Guidi al Vittoriale ci appare in sintonia con le scelte estetiche del Vate, anche per la consuetudine del “Comandante” di ispirare gli artisti che avvicinava con alcuni elementi poetici, come ci confermato le lettere di committenza.

Alcune opere rintracciate al Vittoriale conservano sul retro un bollo cartaceo della “Bottega d’Arte di Brescia”. Questa, sorta subito dopo la Grande Guerra, si proponeva di valorizzare gli artisti e i movimenti del tempo attraverso mostre e concorsi; Dante Bravo (1890-1936), che ne era il proprietario, attivò tramite l’architetto Gian Carlo Maroni (1893-1952) un rapporto privilegiato con Gabriele D’Annunzio, che acquistò molti prodotti delle arti applicate per decorare la sua abitazione.

Si riportano alcuni interessanti stralci del carteggio epistolare tra Gabriele D’Annunzio e Dante Bravo riguardanti Giuseppe Guidi e le sue opere.

Caro Dante,
sarei contento di parlare un giorno – con il maestro smaltista Guidi. Se egli è disposto a lavorare per me – di tratto in tratto -, io desidero dare la mia impronta alle sue cose belle. Per esempio, io aviatore ho trasfigurato il mito dell’Annunziazione. In una vetrata l’Arcangelo ha due immense ali che occupano quasi intero il campo e la Vergine s’intravede appena, di profilo, sopraffatta dal vasto battito… del volatore di Vienna e di Cattaro!
Così io ritengo per me questo piatto; ma io avrei voluto, per me, ispirarlo secondo la mia immaginazione. …
31 marzo 1924

Caro Dante,
quel che mi mandi è squisito. Tengo i bei smalti, e il resto. Lo smaltatore novo dovrebbe farmi una intera Via Crucis…
7 nov. 1924

Mio bravo Dante,
mi vien detto che il Guidi abbia compiuto gli smalti della mia Via Crucis. E’ vero? … Le cornici rudi degli smalti cristiani son un po’ deboli. Le commettiture si aprono a ogni variazione di calore. Bisogna – per la Via Crucis – rinforzare le cornici…
16-XII-1924

… Attendo la Via Crucis e il lampadario. …
18-XII-1924

Caro Dante,
ho ricevuto la Via Crucis. E’ molto bella di colore, e singolarissima di composizione; ma le cornici sono volgari, verniciate come scarpe nuove.
Agli smalti convengono cornici strettissime, e io le vorrei in metallo: una semplice fascia liscia, come il cerchio di un anello che regga un frammento di lapislazuli. …
12 gennaio 1925

… Prendo il cofanetto di smalto, che mi piace moltissimo. Attendo il modello della cornice per la Via Crucis, … Se il Guidi fa qualcosa di veramente bello – come spesso gli accade – non lasciartela sfuggire, e avvertimi. …
8-II-1925

… e le cornici, se son pronte. Quella dell’Annunziazione – prova per la Via Crucis – non mi piace. Ti dirò il perchè…
3 marzo 1925

Mio caro Dante,
i nuovi smalti mi piacciono. Mandamene altri, da vedere, quando l’ottimo degli smaltatori ne avrà compiuti…
4 giugno 1925

… Che fa lo Smaltatore? …
20-VI-1925

… Il Guidi smaltatore non fa più nulla? …
24-VI-1926

… Il Guidi mi piace assai meno nei soggetti profani, non soltanto nel disegno ma anche nella sostanza del colore. Vorrei che mi facesse, in smalto, una Annunziazione, con un Arcangelo quasi aviatore, di larghe e lunghe ali, e con la Vergine in disparte, sbigottita, quasi nascosta, nello spazio breve lasciato dalle smisurate Ali rosse. Colori predominanti, intieri, i miei: il Rosso e il Blu…
13 ottobre 1926

… Attendo altri smalti. …
Sabato Santo 1927

… Sollecita il buon Guidi a darmi la Testa sanguinosa. …
2-VI-1927

… Ho l’occasione di mandare a Brescia l’automobile. Se è possibile, profittane, venendo al Vittoriale col grande Smaltatore. …
3-VIII-1927

… Ho risoluto di scegliere alcuni smalti, nelle due disgraziate cassette, e di ricomporli nel cuoio inciso di Corella Cesa. …
6-VI-1930

… Se fosse facile trovare uno smaltatore (o rimpianto Guidi!), consiglierei nell’argento una fascia coi miei colori. …
9 gennaio 1932

Lettere di D. Bravo a G. D’Annunzio

Comandante,
le mando per la scelta 5 bellissimi smalti originali del pittore G. Guidi – su ogni tavoletta è segnato il prezzo. …
Brescia 5-XI-1924

Comandante,
… Io spero che Ella possa fare una scappata a Brescia, così potrò mostrarle gli smalti ultimi del Guidi, compresa l’Annunziazione con l’Arcangelo dalle Ali rosse…
24 gennaio 1926

… Lo smaltatore sta ultimando due piatti grandi sacri e se il fuoco non lo tradisce dovrebbero riuscire veri capolavori. …
Brescia 28 marzo 1927

Domani ore quattordici verrò Vittoriale con Guidi. Porterò coppe e testa sanguinosa …
2-8-1927 (telegramma)

Smaltatore Guidi inaugura oggi interessante mostra smalti nuovi stop. Gradirebbe sua visita …
14-4-1928 (telegramma)

Partecipo con vivo dolore perdita amico Smaltatore Guidi …
10-11-1931 (telegramma)

… Unisco all’invio un cofano del povero Guidi che riuscii a trovare presso un parente. E’ uno degli ultimi suoi lavori. Se le piace potrò studiare la copertura interna con stoffa o cuoio. …
Brescia 20 agosto 1933

Questi stralci sono stati pubblicati per gentile concessione della Fondazione “Il Vittoriale degli Italiani”.

http://www.castelbolognese.org/wp-content/uploads/2013/09/annunciazione.jpg (75636 byte)

L’Annunciazione di Giuseppe Guidi

Uno stralcio di una lettera con la quale D’Annunzio “ispira” l’opera allo smaltatore

Bibliografia:
-Valentino Donati, L’arte di Giuseppe Guidi (1881-1931) Rivalutazione di un artista, Castel Bolognese 1996
-Valentino Donati e Rosanna Casadio Donati, Giuseppe Guidi – Un artista per D’Annunzio. Faenza: Edit Faenza, 2003.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.