Opere di Bernardi: Il ratto di Ganimede

Washington, National Gallery of Art

Ovale in bronzo con patina bruno scuro di mm.68×91. Foro in alto. Contornato da una leggera triplice banda. Ganimede è rappresentato nudo mentre un’aquila lo afferra alle gambe con gli artigli e spiega su di lui le grandi ali; al di sotto le nuvole.
La scena rappresenta il momento in cui il giovinetto più bello fra i mortali viene rapito per volere di Giove e condotto in cielo per divenire coppiere degli dei. Il Bernardi, per questa composizione, si è ispirato ad un disegno di Michelangelo conservato al Fogg Museum of Art di Cambridge (Massachusset).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.