I barbieri di Castel Bolognese… e le parrucchiere

Rare sono le informazioni sui barbieri che hanno operato a Castel Bolognese, la prima è data da una foto degli inizi del 1900 (vd. Castel Bolognese nelle immagini del passato, Galeati, 1983 p. 75) nella cui didascalia si legge: Greco Muccinelli (barbiere), che aveva la barberia in Piazzale Budini, gli subentrò il suo lavorante: Giuseppe CameriniItalo. Un certo Giovanni Camerinie barbirè, esercitò la professione di barbiere negli anni trenta. In Corso Garibaldi (attuale Via Emilia Interna) operava Antonio Budini, Tugnò, che aveva come “ragazzo” di bottega Angelo CasadioCarcano, che ebbe la licenza n. 1 nel 1945. Giuseppe SantandreaPeppino de Pucò, era un barbiere “itinerante” (perché anarchico gli fu negata la licenza), lavorava a domicilio, specialmente nelle campagne e sulla bicicletta trasportava tutti gli attrezzi.

In un articolo di Paolo Grandi, dedicato alle vecchie botteghe di Castel Bolognese, compare il nome di Tarcisio Borghesi, che aveva la bottega in Piazza Bernardi; il suo soprannome ere E nuter e gli era stato attribuito in occasione di una recita teatrale; suonava la gran cassa nella locale banda musicale (aveva occupato il posto del liutaio Nicola Utili, Nicola d’Luziot) e i vecchi castellani ricordano il suo portamento e una potente voce tenorile che faceva vibrare le navate delle chiese in occasione delle festività e delle messe solenni. (vd. Dall’ultima trincea tedesca sul Senio, O. Diversi, Galeati, 1981 p. 107). Un altro vecchio barbiere castellano era Germano Muccinelli che aveva il negozio in Corso Garibaldi (ora Via Emilia Interna n. 77 – Cartolibreria Il Punto).

Poco prima dell’ultima guerra, nell’attuale Bar Colonne (Via Emilia Interna), fu aperto un salone di lusso, con un piccolo locale per le donne, grazie ad una società che si era costituita fra alcuni barbieri castellani (otto, compresi i “garzoni”). Uno di loro era Luigi Martini, Gigì (che precedentemente lavorava in proprio), vecchia gloria del Castello calcio; un altro era Luigi BaldratiLissorum, per la sua abilità nel lisciare i capelli; un terzo era Arcangelo Casadio. L’esperienza non ebbe successo e cessò pochi anni dopo la sua nascita.

Da una ricerca effettuata presso gli archivi comunali è stato possibile ricostruire in maniera cronologica il rilascio delle licenze da Barbiere dal 1945 ai giorni nostri. Osservando la tabella si può notare come la localizzazione dei negozi era quasi interamente lungo la Via Emilia (già Corso Garibaldi e Borgo Carducci), luogo di passeggio e centro pulsante del paese, poi successivamente si è spostata in altre zone limitrofe. Un altro particolare rilevante è il numero degli addetti: col passare degli anni è diminuito, nonostante l’aumento della popolazione e la maggior cura per la propria persona; ciò probabilmente è dovuto al fatto che la professione ha subito ultimamente alcune importanti trasformazioni: ora ci sono i parrucchieri “unisex”.

Durante la ricerca del materiale illustrativo è emerso con sorpresa che anche alcune parrucchiere di Castel Bolognese e d’Imola donavano, durante il periodo natalizio i calendarietti alle loro clienti. Fernanda Bagnaresila fiola de Negus, è stata la prima parrucchiera di Castel Bolognese; all’età di diciotto anni, dopo un corso a Bolognaaprì l’attività in casa propria in Via Biancini n. 2 (1932-1936), per terminarla poi nel 1941, in Via Costa n. 1, quando decise di sposarsi. Un’altra famosa parrucchiera, anche se originaria di Cervia era Roma Zannoli, in attività dal 1953 al 1975 e precisamente fino al 1958 in Viale Umberto I n. 6, poi in Via Emilia Interna n. 14.

Pier Paolo Sangiorgi

Licenze da Barbiere rilasciate dal Comune di Castel Bolognese dal 1945

Barbiere data attività luogo attività note

Casadio Angelo, Carcano

1945-1963

Via Emilia Interna, 19

1945-1950 Via Ginnasi, 5 poi 1950-1957 Via Garavini, 12

Petroncini Dino, Strigèla

1945-1963

Via Emilia Interna, 89

già Corso Garibadi, 60 – Subentra Menzolini Paolo, ex lavorante

Camerini Giuseppe, Italo

1945-1968

Piazzale Budini, 6

già Borgo Carducci, 50 – ex lavorante di Muccinelli Greco

Gottarelli Francesco, Checco

1945-1978

Via Emilia Interna, 12

già Corso Garibaldi, 90

Baldrati Antonio, Giuoli

1945-1983

Via Emilia Interna, 97

già Corso Garibaldi, 56- ora Tabaccheria Morini

Rani Ernesto, Rinoc

1950-1972

Via Emilia Interna, 60

1950-1952 in Corso Garibaldi, 87

Galeati Gino

1950-1980

Via Emilia Interna, 163

già Borgo Carducci, 47

Morini Domenico, Mingunzè

1951-1987

Via Emilia Interna, 115

1951-1962 in Borgo Carducci, 59

Pini Primo – Cimatti Paolo

1958–1969

Via Emilia Interna, 44

sciolta la società nel 1969 si misero entrambi in proprio

Menzolini Paolo

1963-

Via De Gasperi, 9

1963-1974 in Via Emilia Interna, 89

Pati Arialdo

1965-2002

Piazza Bernardi, 16 bis

poi il figlio Alfonso dal 2002

Mazzoni Franco

1969-1974

Piazza Fanti, 15

Pini Primo, Gino

1969-1998

Via Giovanni XXIII, 91

1969-1975 in Piazza Fanti, 14/A

Cimatti Paolo

1969-2002

Via Emilia Interna, 44

poi il figlio Davide dal 2002

Minguzzi Bruno Giuseppe

1985-1990

Via Emilia Interna, 163

Subentra Baldi Luciana nel 1990

Pini Marcello

1986-1993

Via Giovanni XXIII, 91

poi Marcello e Valentina s.n.c. dal 1993

permanente_bagnaresi_fernanda

Una permanente eseguita da Fernanda Bagnaresi e immortalata dal fotografo imolese Arrigo Sveltini. All’epoca realizzare una permanente era assai più complesso rispetto ai tempi attuali e richiedeva tempi assai più lunghi, poiché venivano generalmente utilizzati ferri caldi. (si ringrazia Giuseppe Sermasi per la fotografia)

Il materiale di questa pagina proviene dalla documentazione raccolta in occasione della mostra “I calendarietti dei barbieri: auguri lunghi un anno”, esposizione di cinquanta calendarietti dei barbieri… e delle parrucchiere, tenutasi dal 5 dicembre 2005 al 7 gennaio 2006 presso la sala di lettura della biblioteca comunale “Luigi Dal Pane” di Castel Bolognese.

Si ringraziano quanti, mettendo a disposizione materiale illustrato e preziose informazioni, hanno permesso la realizzazione della mostra: Stefano Borghesi, Domenico Bosi, Giovanni Camerini, Paolo Cimatti, Pietro Donigaglia, Fabrizio Galeati, Giorgio Giovannini, Achille Melandri, Giovanni Minardi, Fortunata Santandrea, Andrea Soglia e Romano Zuccari.

Pagina aggiornata il 29 giugno 2014 con l’aggiunta di una foto fornita da Giuseppe Sermasi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.